Novità dal mondo Microsoft: passare a Windows 10 è a pagamento?

Postato da: ecomlucera / Aggiornamento, Windows / Nessun commento

1203312Microsoft ha lanciato e ufficializzato la data di disponibilità del sistema operativo Windows 10 in maniera chiara ed inequivoca e sarà disponibile a partire dal 29 luglio. A partire da tale data scatterà il periodo dei 12 mesi entro il quale sarà possibile effettuare l’aggiornamento gratuito da Windows 7, 8 e 8.1.

Tra le modifiche  i punti messi in evidenza dall’azienda figura l’integrazione dell’assistente digitale Cortana, il browser MicrosoftEdge, le nuove app Office, i servizi di Xbox Live e la rinnovata app Xbox, per arrivare alle nuoveapp Foto, Video, Musica, Mappe, Contatti, Mail e Calendario. Non manca un riferimento alla modalità continuum, che permette di utilizzare senza soluzione di continuità la transizione tra modalità PC e tablet con i dispositivi 2 in 1, al sistema di sicurezza Windows Hello per chiudere con il nuovo Windows Store che ospiterà le Universal App.


Si riportano a seguire i requisiti di base per effettuare l’upgrade da PC e tablet, più alcuni requisiti necessari per utilizzare funzioni specifiche.

  • Sistemi operativi dai quali è possibile effettuare l’aggiornamento gratuito: Windows 7 SP1, Windows 8.1 Update
  • Processore: 1 gigahertz (GHz) o superiore oppure SOC
  • RAM: 1 gigabyte (GB) per sistemi a 32-bit o 2 GB per sistemi a 64 bit
  • Spazio su disco rigido: 16 GB per sistemi a 32 bit, 20 GB per sistemi a 64 bit
  • Scheda video: DirectX 9 o versioni successive con driver WDDM 1.0
  • Schermo: 1024×600 pixel

REQUISITI PER FUNZIONI SPECIFICHE

  • Accesso ad Internet
  • L’account Microsoft è necessario per accedere ad alcune funzioni specifiche
  • Il supporto a Cortana è limitato ai mercati di Stati Uniti, Regno Unito, Cina, Francia, Italia, Germania e Spagna. Il riconoscimento vocale richiede la presenza del microfono
  • Windows Hello: richiede una fotocamera a infrarossi illuminata specializzata per il riconoscimento facciale o la scansione oculare o un lettore di impronte digitali che supporta Windows Biometric Framework
  • Continuum: è disponibile per tutte le edizioni di WIndows 10 attivando e disattivando manualmente la modalità tablet tramite il Centro operativo. I dispositivi 2-in-1 e tablet con indicatori GPIO o quelli con indicatore laptop e slate possono essere configurati per il passaggio automatico alla modalità tablet
  • Streaming musica e video: lo streaming di musica e video tramite Xbox Video e Xbox Musica è disponibile solo in un ristretto numero di paesi (l’Italia è compresa)
  • Avvio sicuro: richiede un firmware che supporti l’UEFI v2.3.1 e includa l’autorità di certificazione Microsoft Windows nel database di firme UEFI
  • Device Guard: disponibile solo per Windows 10 Enterprise. Richiede avvio sicuro UEFI con autorità di certificazione UEFI di terze parti rimossa dal database UEFI, TPM 2.0, supporto alla virtualizzazione attivato nel bios, BIOS UEFI configurato per impedire ad utenti non autorizzati di disabilitare funzionalità di sicurezza hardware di Device Guard, driver in modalità kernel firmati da Microsoft.
  • BitLocker: richiede Trusted Platform Module (TPM) 1.2, TPM 2.0 o unità flash USB (solo per Windows 10 Pro e Windows 10 Enterprise)
  • Bitlocker To Go: richiede unità flash USB (solo Windows 10 Pro)
  • Client Hyper-V: richiede sistema a 64-bit con funzionalità di conversione indirizzi di secondo livello (SLAT) e 2 GB di RAM aggiuntivi (solo Windows 10 Pro e Windows 10 Enterprise).
  • Miracast: richiede una scheda video con supporto Windows Display Driver Model (WDDM) 1.3 e una scheda Wi-Fi con supporto Wi-Fi Direct
  • Stampa Wi-Fi Direct: richiede una scheda WiFi con supporto Wi-Fi Direct e un dispositivo con supporto Wi-Fi Direct
  • InstantGo: compatibile solo con dispositivi compatibili con Connected Stand-by

 

QUALI FUNZIONI RESTANO E QUALI RIMOSSE DOPO L’AGGIORNAMENTO?

  • Windows Media Center sarà rimosso in caso di installazione di Windows 10 su Windows 7 Professional, Windows 7 Ultimate, Windows 8 Pro con Media Center o Windows 8.1 Pro con Media Center
  • Riproduzione DVD. La riproduzione dei DVD richiederà un software separato. In una seconda parte delle FAQ, Microsoft aggiunge che fornirà un’app gratuita per la riproduzione di DVD agli utenti di Windows Media Center
  • Gadget di Windows 7. Durante l’installazione dell’aggiornamento a Windows 10 i gadget di Windows 7 saranno rimossi
  • Giochi preinstallati. Durante l’installazione dell’aggiornamento a Windows 10, i giochi Solitario, Prato Fiorito Hearts di Windows 7 saranno rimossi. Microsoft ha rilasciato le nuove versioni ‘Raccolta di solitari Microsoft’ e ‘Prato fiorito Microsoft’
  • Supporto floppy. Le unità floppy USB in uso richiederanno il download degli appositi driver da Windows Update o dal sito del produttore
  • Windows Live Essentials non viene rimosso, ma viene rimossa solo l’applicazione OneDrive, sostituita con la versione integrata di OneDrive
  • Aggiornamenti Windows. Con le versioni precedenti era possibile controllare la procedura di installazione degli aggiornamenti, mentre con Windows 10 Home gli aggiornamenti di Windows Update sono automaticamente disponibili. Solo gli utenti Windows 10 Pro e Windows 10 Enterprise possono rinviarli.

 COME SI PRENOTA L’AGGIORNAMENTO GRATUITO

Microsoft descrive i pochi semplici passaggi per prenotare l’aggiornamento gratuito a Windows 10:

  1. Utilizzare l’app Ottieni Windows 10 (per trovarla è sufficiente fare click sull’estrema destra della barra delle applicazioni. Se la notifica non è ancora stata inviata, si suggerisce di consultare le FAQ ufficiali). Basta fare click su “Prenota l’aggiornamento gratuito” nella finestra dell’app ed inserire la mail se si vuole ricevere la conferma di prenotazione. La prenotazione si può cancellare in qualsiasi momento. Chi non ha ancora ricevuto la notifica non deve preoccuparsi, perché Microsoft conferma che l’invio avviene a scaglioni: “Le notifiche non verranno visualizzate in tutti i dispositivi contemporaneamente, pertanto potrebbe verificarsi un ritardo man mano che le rendiamo disponibili in tutti i dispositivi idonei”
  2. Successivamente, sarà sufficiente attendere la notifica dell’effettiva disponibilità dell’aggiornamento (data ufficiale di rilascio 29 luglio) e pianificare l’installazione.

 

QUALI EDIZIONI SI RICEVERANNO GRATUITAMENTE DOPO L’AGGIORNAMENTO?

Windows 7:

  • Windows 7 Starter sarà aggiornato a Windows 10 Home
  • Windows 7 Home Basic sarà aggiornato a Windows 10 Home
  • Windows 7 Home Premium sarà aggiornato a Windows 10 Home
  • Windows 7 Professional sarà aggiornato a Windows 10 Pro
  • Windows 7 Ultimate sarà aggiornato a Windows 10 Pro

Windows 8:

  • Windows 8.1 sarà aggiornato a Windows 10 Home
  • Windows 8.1 with Bing sarà aggiornato a Windows 10 Home
  • Windows 8.1 Pro sarà aggiornato a Windows 10 Pro

Si cita, da ultimo, anche il percorso di aggiornamento della versione mobile:

  • Windows Phone 8.1 verrà aggiornato aWindows 10 Mobile

Le versioni escluse dall’aggiornamento gratuito comprendono: Windows 7 Enterprise, Windows 8 / Windows 8.1 Enterprise, e Windows RT/RT 8.1

Speriamo che l’articolo abbia chiarito i dubbi e se nell’eventualità non ci fossimo riusciti vi consigliamo di sfogliare la FAQ Microsoft.

 

 

 

Commenta:


*

Dove siamo? ? clicca per visualizzarci su google map
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: